Professione Medica

Medici neolaureati: trovare lavoro (PARTE 1)

lavoro

Cosa fare in attesa di entrare in specializzazione? Possibilità lavorative per il giovane medico neoabilitato.

Arrivati alla laurea a volte si ha già qualche idea su quello che si vorrebbe fare in futuro, ma in attesa che il proprio progetto di entrare nella specializzazione dei sogni si realizzi ci si troverà sempre ad affrontare un “periodo morto” più o meno lungo, in attesa del concorso.

 

In premessa c'è da dire che attualmente le possibilità lavorative sul lungo termine, per il giovane medico neoabilitato senza titoli, non sono moltissime: l'accesso ai concorsi pubblici è precluso e ottenere ruoli da titolare in ospedale o USL impossibile. Tuttavia conoscendo il proprio territorio e con un po' di tempo e pazienza è possibile affacciarsi al mondo del lavoro efficacemente. Vediamo le varie possibilità lavorative:

1.0

Guardia Medica

Di certo il classico cavallo di battaglia di tanti giovani medici è, ed è sempre stata, la Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica). Alcune regioni offrono buone possibilità di lavoro in questo settore, altre un po' meno, quindi bisogna valutare caso per caso. Si può fare domanda per entrare in una speciale graduatoria per sostituiti di G.M. che viene stilata una volta all'anno dalle singole Aziende USL locali, a cui si può accedere anche da medico neoabilitato. L'iter per diventare Guardia Medica verrà approfondito nei prossimi articoli.

2.0

Sostituzioni:  Medici di Famiglia  e  Pediatri

Con la sola abilitazione paradossalmente si può svolgere lo stesso lavoro del Medico di Medicina Generale (MMG, altresì noto con i desueti termini di Medico di Famiglia o di Base) e del Pediatra di Libera Scelta (PLS), con l'unica differenza che invece di essere titolari si è sostituti. Di fatto questa è una differenza esclusivamente formale, perché il sostituto svolge le stesse identiche mansioni del titolare chiamato a sostituire.

Il vantaggio rispetto alle guardie è che potenzialmente si possono svolgere sostituzioni anche il giorno dopo l'iscrizione all'ordine dei medici: non occorre essere inseriti in alcuna graduatoria ufficiale. L'aspetto negativo è che nella quasi totalità dei casi il rapporto lavorativo è schiettamente libero-professionale: il Medico titolare ha piena facoltà di scegliere o non scegliere il sostituto che preferisce.

Per essere chiamati è essenziale quindi stringere contatti e crearsi una rete professionale sul territorio puntando preferenzialmente sulle grandi/medie città: se si parte da zero può essere utile iniziare ad affiancare un MMG per imparare la professione, diventare competenti e al contempo farsi conoscere da lui, dai suoi colleghi e dai suoi pazienti. Ci vuole un po' di tempo per conquistare fiducia e “notorietà”, ma una volta entrati nel “giro” si viene chiamati da vari professionisti. Purtroppo l'attività di sostituto risente drammaticamente della stagionalità: massimo lavoro in estate/Natale e minimo nelle altre stagioni.

Può essere utile, giusto perché non costa nulla, farsi inserire nell'elenco dei Medici disponibili alle sostituzioni affisso all'ufficio dell'Ordine dei Medici e pubblicato sul loro sito. Non pensiate però di inserirvi in lista e aspettare a casa: sono in pochi a consultarla e difficilmente qualche collega chiamerà un sostituto alla cieca senza avere alcun feedback da chi vi ha già messo alla prova.

Nella seconda parte analizzeremo le altre vie percorribili per il giovane medico in cerca di lavoro, meno battute ma proprio per questo a volte ricche di sorprese.

 

Commenti   

0 #1 andreamed 2016-02-08 23:30
ciao, avrei un paio di domande da farti.
Visto che siamo neodottori, non abbiamo mai "lavorato" , quindi hai un consiglio su come impostare il curriculum? e quale curriculum è meglio usare(europass, europeo o altro) .
Grazie mille
Citazione
0 #2 Matteo Martini (HackMed) 2016-02-11 23:45
Ciao Andrea, bella domanda, visto che sul curriculum c'è una letteratura molto ricca. Non sono un esperto del settore, ma in base alla mia esperienza e dopo aver raccolto pareri di chi si occupa di risorse umane, questa è la risposta che posso darti: dipende da chi andrà a leggere il tuo CV.
Non esiste un modello universalmente valido, anche se mi sento di sconsigliare categoricamente il formato europass, perché poco efficace in generale. Il tuo CV dovrà essere di volta in volta modellato a seconda che il destinatario sia un recruiter professionista appena fresco di laurea che lavora presso una grande azienda, oppure un dottorone/profe ssorone 90enne di una piccola clinica privata.

Nel primo caso, il taglio dovrà essere più "aziendale": il recruiter non è un sanitario, quindi non ha idea di cosa faccia realmente una guardia medica, ad esempio. Dovrai quindi spiegare con maggior dettaglio le mansioni e le competenze acquisite nello svolgimento di questo lavoro, sforzandoti di trovare analogie con quanto richiesto in job description.
Se invece ti rivolgi ad un collega e/o professorone, una descrizione troppo particolareggia ta della guardia medica suonerebbe quasi ridicola, così come un' impostazione "corporate" del CV.

In merito al problema degli scarsi contenuti, purtroppo non c'è molto da fare: se uno ha un profilo "entry level", per definizione il suo punto di forza non sarà l'esperienza pregressa ma la giovane età. Consiglio di inserire anche esperienze di volontariato, lavori/studi/ti rocini svolti da studente e hobby che possono in qualche modo essere attinenti.
E mentre si cerca lavoro magari si può cercare di farcire un po' il proprio CV con corsi (BLS-D e ALS ad esempio) ed esperienze da medico frequentatore da qualche parte.

Per concludere, non per scoraggiarti, ma in ambito medico molto più che in altri, spesso il passaparola e la "segnalazione" (nell'accezione più ampia che tu possa immaginare) di colleghi più anziani purtroppo funzionano meglio di un ottimo CV.

In bocca al lupo!
Citazione
0 #3 Giada 2016-03-06 22:25
Ciao,
Il mio centro di medicina del lavoro è alla disperata ricerca di medici competenti neolaureati.
Sai a hi posso rivolgermi?
Grazie
Citazione
0 #4 Lorenzo 2016-04-27 12:49
Citazione Giada:
Ciao,
Il mio centro di medicina del lavoro è alla disperata ricerca di medici competenti neolaureati.
Sai a hi posso rivolgermi?
Grazie


Ciao Giada, sei sempre alla ricerca di medicina neolaureati.
Io potrei essere interessato.
Attualmente sono a Siena, ma disponibile a spostarmi.
Dov'è il lavoro e in cosa consiste in pratica?
Citazione
+1 #5 Matteo Martini (HackMed) 2016-04-27 17:49
Ciao Lorenzo, qui trovi l'annuncio di Giada e i recapiti per contattarla: http://hackmed.org/web/lavoro/205-lavoro-medicina
Citazione

Aggiungi commento


Segui HackMed...

Contatti

 
 
 
 
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
 

Ebbene sì, come ogni altro sito, anche HackMed utilizza cookies