biochimica

PROFESSORE: Corazzi Lanfranco.
Tiene molto a cuore il fatto che gli studenti frequentino le sue lezioni e si ricorda di diversi suoi studenti. All'esame è un po' lunatico, potrebbe davvero succedere di tutto. L'esito dell'esame dipende dunque non solo dalla semplice preparazione, ma anche dalla capacità di gestire la situazione sotto stress. TESTO DI RIFERIMENTO: Biochimica medica di Tettamanti, Siliprandi. Casa editrice Piccin


PROVA D'ESAME: l'esame è unico e si compone di una prova scritta a crocette (dovrebbero essere 30 domande) cui valore è semplicemente l'accesso alla prova orale, di gran lunga più complessa. Importante è considerare che molto frequentemente l'orale parte con domande che provengono dagli errori dello scritto. Ad esaminarvi dovrebbe essere il professor Corazzi. È assolutamente importante che vi abituiate a saper disegnare ogni molecola (peraltro, a lezione dice sempre quali molecole vanno sapute disegnare) e le reazioni. Anche, ovviamente, saperle commentare. Non è infrequente che lui vi esorti a scrivere di più e parlare di meno, poiché noi di medicina tendiamo a chiacchierare molto. Serve sapere bene chimica? È una domanda difficile a cui rispondere. Anche se la risposta dovrebbe essere "certo" è vero che senza avere delle grandi basi di chimica si possa passare l'esame.

LEZIONI: è importante seguire le lezioni poiché il professore spiega chiaramente ed in modo facile da seguire oltre che spesso parla riguardo a domande possibili dell'esame orale.

TEMPO DI PREPARAZIONE: massimo 40 giorni (avendo seguito le lezioni).

Commenti   

+2 #1 star 2017-05-22 23:50
ma quali 40 giorni... almeno 60
Citazione

Aggiungi commento


Segui HackMed...

Contatti

 
 
 
 
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
 

Ebbene sì, come ogni altro sito, anche HackMed utilizza cookies